Il 18 e il 19 gennaio 2016, si è tenuto il Convegno Nazionale “Pre-implantation Genetic Diagnosis (PGD) e Non Invasive Prenatal Testing (NIPT): Nuove frontiere in diagnosi prenatale” Organizzato dall’Università di Padova, Unità di Genetica Medica. Tutte le novità sulla diagnosi pre-impianto e pre-natale. Intervengono la dott.ssa Laura Rienzi, direttore dei laboratori di PMA centri GENERA, sulle tecniche di biopsia embrionale, il dott. Antonio Capalbo (direttore del laboratorio GENETYX) e la dott.ssa Laura Buffo (ginecologa del centro GENERA di Marostica) alla tavola rotonda. Questo evento è un importante momento di condivisione nazionale sulle tecniche che hanno rivoluzionato la diagnosi dell’embrione, tecniche che rendono la gravidanza più sicura per la donna e per il feto.

TAVOLA ROTONDA

Sono 29 i centri di PMA in Italia che effettuano le tecniche di diagnosi preimpianto, sparsi su tutto il territorio. Alla tavola rotonda del congresso di Padova partecipano 12 rappresentanti di altrettanti centri (dott.ssa Laura Buffo del centro GENERA di Marostica e il dott. Antonio Capalbo del centro GENERA di Roma). Tutti concordano che la migliore pratica di laboratorio è la biopsia allo stadio di blastocisti, viene inoltre riconosciuto il ruolo fondamentale del genetista durante il percorso di PMA con diagnosi pre-impianto. La tutela della salute della coppia e della donna al centro del dibattito, presenti anche associazioni di pazienti.

 

Clicca per leggere Il PROGRAMMA Convegno Nazionale Pre-implantation Genetic Diagnosis (PGD) e Non Invasive Prenatal Testing (NIPT) Nuove frontiere in diagnosi prenatale