Gravidanza, in aumento le mamme meno giovani in attesa del primo figlio

Le mamme italiane risultano essere sempre meno giovani nel pianificare la prima gravidanza, con un’età media superiore ai 31 anni e il numero di nascite continua a calare attestandosi nel 2013 a 503.272. E’ quanto emerge dal Rapporto annuale sull’evento nascita a cura dell’Ufficio di Statistica, che illustra i dati rilevati nel 2013 dal flusso informativo del Certificato di Assistenza al Parto (CeDAP). Il rapporto, infatti, mostra un calo di nascite con livelli più elevati di fecondità al Nord nelle Province Autonome di Trento e Bolzano e nel Mezzogiorno in Campania e Sicilia, mentre decisamente più basso in Sardegna, Basilicata e Molise. Inoltre risulta anche che un parto su 5 è relativo a madri di cittadinanza non italiana, in particolare al Centro Nord e in regioni come Emilia Romagna e Lombardia, dove arriva al 30%.