Presentato oggi, 27 maggio 2015, a Roma dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il Piano Nazionale per la fertilità con lo slogan “difendi la tua fertilità, prepara una culla nel tuo futuro”. Tra gli esperti che hanno partecipato al tavolo consultivo per la tutela della fertilità e prevenzione delle cause di infertilità, il Dr Filippo Maria Ubaldi. Secondo il ministro Lorenzin, l’urgenza di realizzare un Piano nazionale, il cui obiettivo è inserire la fertilità al centro delle politiche sanitarie ed educative del nostro Paese, è scaturita dai risultati Istat che hanno stimato circa 64 mila bambini nati in meno negli ultimi 5 anni. Infatti  in Italia, il 20% circa delle coppie ha difficoltà a procreare per vie naturali, mentre solo 20 anni fa la percentuale era pari alla metà.
“Per elaborare il piano – ha precisato il Ministro – siamo partiti dall’analisi demografica e dai dati sull’invecchiamento della popolazione italiana. Serve un’inversione del trend demografico nel Paese altrimenti avremmo difficoltà a mantenere il welfare. Abbiamo inoltre analizzato i dati dell’infertilità, e abbiamo visto che sono sottostimati e sottovalutati e non c’è consapevolezza piena tra la popolazione. Spesso – conclude – la coppia arriva da un medico per capire i motivi dell’infertilità troppo tardi. Dobbiamo invertire tutti questi trend”. Tale Piano, dunque, si propone degli obiettivi precisi: prima di tutto informare i cittadini sul ruolo della fertilità, sulla sua durata e su come proteggerla evitando comportamenti a rischio; poi fornire assistenza qualificata, promuovendo interventi di prevenzione e diagnosi precoce per curare la malattie dell’apparato riproduttivo, infine sviluppare nelle persone la conoscenza delle caratteristiche della loro fertilità per poter scegliere di avere un figlio consapevolmente. Inoltre, per richiamare ogni anno l’attenzione di tutta l’opinione pubblica sul tema, con una serie di iniziative, il Ministro Lorenzin annuncia l’istituzione della giornata nazionale di informazione e formazione sulla fertilità che si celebrerà il 7 maggio 2016 ed avrà poi cadenza annuale. In occasione di tale giornata nazionale, saranno coinvolte anche le scuole e l’obiettivo sarà organizzare su tutto il territorio eventi formativi pure nei teatri e nelle piazze.