In occasione del meeting annuale dell’America Society for Reproductive Medicine, al quale ha partecipato anche il Dott. Filippo Maria Ubaldi e che quest’anno si è tenuto a Honululu, è stato presentato uno studio della Zhejiang University in Cina secondo il quale “i bambini nati da embrioni congelati sono più socievoli, indipendenti e dotati di capacità di comunicazione migliori rispetto a quelli concepiti naturalmente o attraverso altre forme di trattamento per la fertilità”. Secondo alcuni scienziati britannici, come Allan Pacey della University of Sheffield, “i bambini nati in seguito a un trattamento per la fertilita’ spesso sono piu’ socievoli perchè hanno più probabilità di avere genitori più anziani che stravedono per loro”. Inoltre, gli stessi esperti hanno suggerito che gli embrioni congelati selezionati possono essere anche di qualità migliore.