Test genetico prenatale non invasivo: nuove evidenze a favore del suo utilizzo

Un recente studio sull’autorevole rivista Genetics in Medicine ha comparato il Bi-test e la diagnosi prenatale non invasiva (NIPT) su sangue materno in 794 pazienti, di cui 322 avevano concepito a seguito di tecniche di riproduzione medicalmente assistita (FIVET).
Soprattutto dopo FIVET, il Bi-test è risultato in circa il 10% di falsi diagnostici, la NIPT invece nel 100% di predittività. Questi dati mettono in luce il costante incremento di efficienza nella tecnologia di NIPT.
Tutti i centri Genera offrono questo test che non essendo invasivo e’ a massima tutela della gravidanza e del feto (NACE test).
Per leggere l’articolo clicca sulla rivista Genetics in Medicine