Convegno GENERA: “L’infertilità si cura”, Roma 11-12 ottobre 2019

 

PRIMA GIORNATA 11 OTTOBRE 2019

Hanno aperto il convegno GENERA dal titolo “L’ Infertilità si cura” il Dr. Filippo Maria Ubaldi e la Dr.ssa Laura Rienzi presentando il razionale di questo incontro: percorrere, insieme ad altri esperti del settore, un viaggio multidisciplinare all’interno del mondo della Medicina della Riproduzione affrontando le varie fasi di questo “viaggio”, da quella del pre-concepimento, alla genetica pre-concezionale, alla fase del concepimento “assistito”, fino a quella pre-natale.

Il messaggio chiave è che “l’Infertilitá si Cura”.

Dopo un excursus sulla riproduzione in Italia moderato dal Dr. Roberto Palermo Presidente SIFES e MR e l’intervento del Prof. Fulvio Librandi sull’antropologia della fertilità, sono state affrontate le prime due fasi del “viaggio”: quella del Pre-Concepimento e la fase della Genetica Pre-Concezionale

Durante la prima sessione, moderata dagli specialisti Dr. Fabrizio Fiorini e Dr.ssa Susanna Ferrero, si sono affrontati i temi dell’endocrinologia con il Prof. Francesco Lombardo, l’importanza del controllo ecografico con la Prof.ssa Caterina Exacoustos e dell’isteroscopia con il Prof. Carlo De Angelis per concludere con il ruolo dell’andrologo affrontato dal Prof. Alberto Ferlin.
La seconda sessione, invece, moderata dagli specialisti Prof. Carlo Alviggi, Dr. Mattia Gentile e Dr. Antonio Palagiano, si è aperta con l’intervento della Prof.ssa Gabriella Krausz sulla “Diagnosi genetica dell’azoospermia nel 21º secolo” e si è conclusa con la relazione del Dr. Antonio Capalbo dal titolo “Il carrier screening e il punto di vista genomico: prevenzione 2.0”.

SECONDA GIORNATA 12 OTTOBRE 2019

La seconda giornata del Convegno GENERA “L’Infertilità Si Cura” si è aperta con la sessione  del concepimento “assistito” moderata dagli esperti Dr.ssa  Fiorenza Bariani, Dr. Andrea Borini e Dr.ssa Laura Buffo e si è affrontato il tema sia dell’iperstimolo e gravidanze multiple dove il Dr. Alberto Vaiarelli ha spiegato i presupposti strategici per minimizzare i rischi, sia il ruolo dell’embriologo con il Dr. Giovanni Coticchio, per poi affrontare la diagnosi genetica pre-impianto dove il  Dr. Danilo Cimadomo è intervenuto a chiarire l’unione perfetta tra l’embriologia e la genetica per l’ottenimento di una gravidanza sicura e si è conclusa con la relazione del Dr Federico Cirillo dal titolo “Il bambino nato dopo IVF: obiettivo o punto di partenza? Prendersi cura della vita prima della vita “.
La quarta sessione si è incentrata sulla fase Prenatale ed è stata moderata dalla Dr.ssa Elisabetta Trabucco e dalla Prof.ssa Valeria Savasi ed ha visto susseguirsi gli interventi della Prof.ssa Roberta Venturella – che ha spiegato quali sono i rischi delle gravidanze dopo i 40 anni – della Dr.ssa Daniela Zuccarello – che ha spiegato l’utilizzo, i limiti e i benefici della NIPT – e quello del Dr. Giovanni Monni sul ruolo della diagnostica prenatale invasiva nell’era della NIPT. 
A seguire la relazione del Prof. Vittorio Fineschi  dal titolo “Diagnosi genetica preconcepimento, preimpianto e prenatale per una gravidanza sicura: un percorso circolare dalle cause sociali alle controversie etico-legali” e la tavola rotonda sul tema della “Diagnosi genetica Prenatale e Preimpianto: controversie etiche e legali” dove sono intervenuti la Dr.ssa Paola Anserini, il Prof. Carlo Bulletti, l’Avv. Filomena Gallo, il Dr. Gianluca Gennarelli e il Dr. Mauro Schimberni.
Hanno chiuso i lavori il Dr. Filippo Maria Ubaldi e la Dr.ssa Laura Rienzi

 

 

SCARICA IL PROGRAMMA IN PDF: L’infertilità si cura, Roma 11-12 ottobre 2019 

DIREZIONE SCIENTIFICA

Filippo Maria Ubaldi

Laura Francesca Rienzi

 

SEGRETERIA SCIENTIFICA

Danilo Cimadomo

Gemma Fabozzi

Alberto Vaiarelli

 

PHOTO GALLERY